Location

Location

Oltre cinquemila visitatori ogni anno. Visite guidate in sei diverse lingue.
Sono i numeri straordinari di Acetaia Giuseppe Giusti, la più antica azienda produttrice di Aceto Balsamico di Modena. Patrimonio della più nobile tradizione modenese.

 

Museo di famiglia

Museo

Un Museo

di cultura materiale

E’ questo l’obiettivo della famiglia Giusti, che in questo spazio ha voluto esporre antichi reperti che raccontano la storia della famiglia, che spesso incrocia lungo i secoli quella dell’Aceto Balsamico di Modena.

Le visite guidate partono proprio dal Museo dove è possibile ammirare botti secolari, attrezzi di acetaia e vari cimeli tutti di proprietà della casa, fra cui una pietra litografica di circa 20 chilogrammi di peso che veniva utilizzata per stampare il marchio.
La collezione vanta alcuni documenti di grande valore storico e una riproduzione di un antico documento che attesta la presenza dell’avo Francesco Giusti fra i commercianti Lardaruoli et Salciciari. Sono esposti i diplomi originali e le medaglie d’oro che l’azienda ha ottenuto in varie fiere ed esposizioni internazionali nel corso dei suoi oltre quattro secoli di vita.
Nel cuore del Museo, la botte dell’800 che fu portata a Parigi nel 1889 all’Exposition Universelle, evento in cui fu inaugurata la Torre Eiffel.

In seguito si visita l’acetaia dell’Aceto Balsamico Tradizionale, una collezione di alcune decine di botti fra le più antiche della collezione di famiglia.

Quindi si accede al Gran Deposito, la più antica collezione di botti secolari, in cui si produce una delle più prestigiose etichette della Collezione Giusti.

Il tour guidato termina con un’approfondita degustazione nello showroom, è possibile assaporare Aceti Balsamici di crescenti invecchiamenti.

La visita e la degustazione sono totalmente gratuite.

I tour guidati, della durata di un’ora, includono anche la degustazione dei nostri prodotti.

Orari partenza visite: 10.50 – 11:50 – 12.50 – 13:50 – 14:30 – 15:50 – 16:50

Per informazioni e prenotazioni clicca qui

 

Batterie di famiglia

La prima Acetaia

Batterie

di famiglia

La ricetta del Balsamico, un segreto tramandato a voce, di padre in figlio. Unsapere antico fatto di gesti e tradizioni non scritte. È Giuseppe Giusti che nel 1863, in occasione dell’Esposizione Agraria di Modena, fissa per iscritto le regole d’oro per ottenere un “perfetto Aceto Balsamico: scelta delle uve, qualità dei recipienti e tempo”.
Motivo d’orgoglio per la famiglia, la “Ricetta Giusti” è una testimonianza di valore storico, uno dei primi documenti esistenti che codificano i segreti dell’Aceto Balsamico.
La Collezione di Famiglia è composta oggi da più di seicento preziose botti di diverse epoche: del 1600, 1700 e 1800. È proprio il tempo a conferir loro, anno dopo anno, qualità sempre migliori per regalare un Aceto Balsamico d’eccellenza.

Il Gran Deposito

Il Gran Deposito

La Collezione

più grande al mondo

Qui, da oltre quattrocento anni, ogni botte di esse continua a far maturare straordinari Aceti Balsamici che, anno dopo anno, migliorano la propria maturazione raggiungendo il perfetto equilibrio agrodolce che rende unico l’Aceto Balsamico di Modena.
Durante la sua maturazione l’Aceto Balsamico di Modena soggiorna di diverse botticelle di legni differenti.
Ogni legno cede all’Aceto una particolare caratteristica.
il Castagno, ricco di tannini, contribuisce al colore scuro
il Gelso aumenta la concentrazione
il Ginepro cede le essenze resinose
il Ciliegio addolcisce il sapore
il Rovere conferisce un tipico profumo vanigliato
Il risultato è quel complesso equilibrio fra acidità e dolcezza, che da sempre rende unico l’Aceto Balsamico Giusti.

Grandi botti

Sala Grandi Botti

Maestria

Acetiera

Nel 1600 era Giuseppe Giusti, oggi sono Claudio e Francesca.
La 17° generazione della famiglia, assieme a Luciano, guida l’Azienda e custodisce il Gran Deposito.
Oggi, come nell’Ottocento, il marchio continua ad ottenere riconoscimenti e premi: da autorevoli riviste come l’americana Specialty Food, la tedesca Der Feinschmecker, la belga Gastromania, l’italiana Altroconsumo.
E ancora il massimo del punteggio al Superior Taste Award di Bruxelles e la citazione nel Best seller internazionale 101 things to buy before die.

Laboratorio Nonno Giusti

Il Laboratorio di Nonno Giusti

Gli Acetieri

di domani

La Famiglia Giusti ha pensato, voluto e costruito questo progetto allo scopo di formare e di educare i ragazzi delle scuole di Modena, integrando attività di laboratorio ludico – didattico, alla visita guidata all’interno dell’azienda.
Un vero e proprio viaggio nella storia dell’Aceto Balsamico di Modena, tutto attraverso il gioco e il divertimento.
Tutti i ragazzi, divisi in gruppi, partecipano ad ogni fase della produzione dell’Oro Nero di Modena. Dalla spremitura delle uve, passando per la cottura dei mosti, fino ai rincalzi e travasi fra le botti, sempre guidati dai Maestri Acetieri della famiglia.
Un’occasione unica per mantenere salda, nel tempo, una delle più nobili tradizione gastronomiche del territorio.

 

 

Giardino

Spazio per grandi eventi

Degustare

e sperimentare

E’ sempre maggiore il numero di eventi che si svolgono negli spazi dell’acetaia. Vernissage, mostre, concerti, cene, degustazioni.
Come l’Aceto Balsamico di Modena, piaceri della vita.
Ogni evento nasce per vivere in prima persona l’Aceto Balsamico di Modena.
Perchè non è sufficiente assaggiarlo.
La massima esperienza è imparare ad abbinarlo con le pietanze giuste, valorizzarlo così da esaltare ogni ricetta.
Come ogni buon modenese sa fare.