Batterie di famiglia

La prima Acetaia

Batterie

di famiglia

La ricetta del Balsamico, un segreto tramandato a voce, di padre in figlio. Unsapere antico fatto di gesti e tradizioni non scritte. È Giuseppe Giusti che nel 1863, in occasione dell’Esposizione Agraria di Modena, fissa per iscritto le regole d’oro per ottenere un “perfetto Aceto Balsamico: scelta delle uve, qualità dei recipienti e tempo”.
Motivo d’orgoglio per la famiglia, la “Ricetta Giusti” è una testimonianza di valore storico, uno dei primi documenti esistenti che codificano i segreti dell’Aceto Balsamico.
La Collezione di Famiglia è composta oggi da più di seicento preziose botti di diverse epoche: del 1600, 1700 e 1800. È proprio il tempo a conferir loro, anno dopo anno, qualità sempre migliori per regalare un Aceto Balsamico d’eccellenza.